Una nuova ricerca scioccante: il miele “Un rimedio dolce”!

October 23, 2013 Comments Off
Una nuova ricerca scioccante: il miele “Un rimedio dolce”!

Miele per il popolo!

Le proprietà benefiche del miele sono conosciute in tutto il mondo! Indubbiamente, il valore nutrizionale del miele è unico e innegabile! Il miele è un alimento – tesoro, che deve essere incluso nella dieta di tutti e soprattutto dei bambini.

Ma secondo recenti nuovi studi, un altro aspetto unico e di una proprietà molto benefico del miele, vengono registrati, più precisamente quello della attività antimicrobica.

Potrebbe veramente il miele funzionare anche come un antibiotico?     

Insufficienza renale e infezioni pericolose

La persona con insufficienza renale, cioè con funzione renale ridotta che di fatto è irreversibile, mentre all’ultimo stadio della malattia, ha bisogno di sostegno sia con emodialisi o dialisi peritoneale.

Insufficienza renale porta anche a gravi danni del sistema immunitario dell’individuo e rendendo molto vulnerabili ad altre infezioni varie. Per esempio, specialmente persone che sono costrette a subire dialisi, molto spesso presentano uno sviluppo di infezioni nella zona in cui il catetere entra nel corpo.

Solito un numero di antibiotici speciali sono somministrati per trattare queste infezioni Tuttavia, recentemente, in studi relativi, si è riscontrato che in casi simili, sarebbe utile usare il miele come una forma alternativa naturale di trattamento di queste infezioni.

La controargomentazione di questo nuovo studio

Molti sono coloro che si oppongono a questa forma alternativa di trattamento di infezioni sostenendo sia che l’applicazione del miele non è efficace contro i microbi come succede con l’uso di antibiotici, o anche che la sua applicazione sulla ferita e relativa all’entrata del catetere è stata caratterizzata come particolarmente sgradevole doloroso o fastidioso, dai pazienti stessi.

Sottolineano anche l’importanza di un trattamento immediato di queste infezioni in pazienti con insufficienza renale, sottolineando che il trattamento inefficace e non presto potrebbe svolgere un ruolo di catalizzatore per l’evoluzione della salute del paziente. Tali infezioni possono essere anche una minaccia mortale per la persona che soffre di insufficienza renale.

Pertanto, la maggior parte dei scienziati, insistono sulla somministrazione di alcuni medicinali antibiotici per il trattamento immediato delle infezioni e la riduzione dei rischi nella vita del paziente.

Lo studio ei suoi risultati

In questo studio, 371 pazienti stati registrati, sofferenti di insufficienza renale, che hanno partecipato al dialisi peritoneale con un catetere.

In un gruppo di 371 partecipanti, miele è stato applicato allo ingresso della sonda (qui ci riferiamo al medico miele, cioè completamente sterilizzato e privo di microbi), mentre in un altro gruppo un antibiotico medico è stato utilizzato (cioè mupirocina).

Dopo una prima vista, i risultati sono stati trovati simili, senza differenze significative tra i due tutto diverse forme di trattamento.

Ma secondo gli esperti, l’applicazione di miele nella voce del catetere può agire solo in maniera preventiva contro i microbi. Miele non può essere una opzione per il trattamento di infezioni, secondo gli esperti. Almeno non ancora, finché la ricerca è completata

Comments are closed.